Vai al contenuto
Africa
Uganda
Dona
25 Gennaio 2024

Diamo i numeri

C’è una buona abitudine che ci accompagna ogni anno a gennaio, quella di raccontarvi in dettaglio cos’è successo al Lacor l’anno precedente. E’ una questione di trasparenza e ci teniamo moltissimo a darvi tutti gli elementi perché possiate sapere dove vanno le vostre donazioni. Affidabilità e trasparenza non devono essere parole vuote, ma ricche di fatti.

Ed eccoli allora “i fatti” del Lacor, anno fiscale 2022-2023. In tutto hanno chiesto aiuto 189.499  pazienti, di cui 30.237 hanno avuto bisogno di ricovero.

Sono meno degli anni passati per diversi motivi, ma soprattutto perché gli strascichi di crisi economica lasciati dalla pandemia hanno avuto un impatto importante. E’ sempre più costoso, infatti, trovare un trasporto per recarsi in ospedale e lasciare al villaggio i figli piccoli e i campi che soffrono per gli improvvisi capricci del clima. Non dimentichiamo che chi vive nei Paesi più fragili è più esposto, ha meno strumenti per affrontare eventi estremi come siccità e alluvioni ed è più vulnerabile: la maggior parte della popolazione vive di agricoltura di sussistenza.

Torniamo ai numeri del Lacor: i parti sono stati 8.839 e di questi più di 3 mila nei tre centri sanitari periferici fondati da Piero Corti negli anni ’70 a circa una quarantina di chilometri dall’ospedale per essere più vicini alle comunità locali. Un’idea lungimirante che si sta rivelando più che valida.

Il personale dei tre centri è in grado di affrontare le malattie di base meno complesse e, di fronte ad un’emergenza che richiede la presenza di uno specialista o un intervento chirurgico, il servizio di ambulanze risponde immediatamente andando a prendere il paziente e portandolo in ospedale nel minor tempo possibile.

Il Lacor si conferma ospedale per mamme e bambini: l’85% dei pazienti che varcano i suoi cancelli sono infatti donne e bimbi. 

Ma per avere il quadro completo delle attività del Lacor e dei suoi costi e di come sono stati coperti, date un’occhiata al nostro Bilancio Sociale. Lo trovate qui.

Gran parte di ciò che è stato fatto lo si deve a voi, al vostro contributo.

Continuiamo insieme a fare la differenza. Rimaniamo “uniti nel cuore, uniti nelle cure”.

Condividi
Ultime news
Dona il tuo 5x1000 Dona il tuo 5x1000
Follow us
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato
Iscriviti
Partner di
Fondazione Piero e Lucille Corti ETS
Piazza Velasca 6, 20122 Milano
Tel. - Fax. +39 02 8054728