Un pezzo di Lacor a Napoli

News

Un pezzo di Lacor a Napoli

Manca poco più di una settimana all’appuntamento di Napoli, l’avete segnato in agenda? Si può seguire anche da remoto.
Non è un evento con buon cibo e musica questa volta, ma è comunque una festa. Festeggiamo insieme a molti amici e ad alcuni medici del Lacor cosa vuol dire fare una buona cooperazione.
Vuol dire cercare il modo migliore sempre per prendersi cura del maggior numero di persone possibili, con attenzione alle esigenze della gente e alle risorse disponibili.
Eccoci allora, ospiti dell’Università Federico II di Napoli, per una giornata di studio e approfondimento su un meccanismo di finanziamento che in alcuni reparti del Lacor sta facendo la differenza. Per esempio in pediatria.
Si chiama Result Based Financing, RBF, e mira a migliorare la qualità delle donazioni vincolando l’erogazione dei fondi al raggiungimento e alla verifica di risultati prefissati.
E’ questo il tema del convegno del prossimo 29 ottobre, promosso in collaborazione con la Fondazione Corti e la Fondazione Ambrosoli a cui parteciperanno anche il dottor Emmanuel Ochola, epidemiologo e direttore dell’ambulatorio HIV del Lacor e il dottor Venice Omona, responsabile della pediatria.
L’appuntamento rappresenta un’occasione per riflettere su una delle più importanti metodologie di supporto alla salute globale, l’approccio RBF (Result Based Financing), e il suo potenziale nel promuovere un accesso a cure di qualità eque e sostenibili in molti Paesi in via di sviluppo.
In un Paese in cui il tasso di fertilità supera i 5 figli per donna e la mortalità infantile è di 48 bambini sotto i cinque anni ogni mille nati vivi (in Italia è 3,2), il miglioramento della qualità delle cure in ambito pediatrico è una priorità sia per il governo che per i protagonisti della cooperazione.
Non dimentichiamo che il Lacor Hospital accoglie e cura ogni anno oltre 50 mila bambini e, con i suoi cento letti, ha uno dei reparti di pediatria più grandi del Nord Uganda.
Seduti allo stesso tavolo i rappresentanti di Fondazione Corti e Ambrosoli, esperti in sviluppo e cooperazione globale di calibro internazione, docenti di economia e i medici dei due ospedali ugandesi in cui si è svolto il progetto RBF, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo.
Saranno con noi i medici che hanno messo in pratica i programmi RBF presso il St. Mary’s Hospital, Lacor ed il Dr. Ambrosoli Memorial Hospital, Kalongo (Uganda), ma anche rappresentanti del Ministero della Salute ugandese e dell’AICS ed esperti di salute globale e di finanziamenti alla cooperazione come Nicoletta Dentico, responsabile del programma di Global Health della Society for International Development ed il Professor Eduardo Missoni, docente di Salute Globale e sviluppo presso l’Università Bocconi di Milano, in collegamento dal Messico.

Qui il Programma completo

Qui la pubblicazione dello studio

Ci si può iscrivere al Convegno, partecipando in presenza o da remoto.
Vi aspettiamo numerosi!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close