Una “Paska” piena di gioia

News

Una “Paska” piena di gioia

682_285pxPasqua si avvicina, al Lacor le famiglie si preparano per quella che in Uganda si chiama Paska e, nella tradizione acholi, coincide con il periodo in cui si celebra la morte dei propri cari, il “guru lyel”, che significa “costruire sepoltura”.

Pasqua è un giorno davvero speciale per gli Acholi: un giorno di gioia,  festa e canti, ma soprattutto di preghiere che cominciano fin dal mattino presto.  Al Lacor Hospital la messa si celebra all’aperto, nel grande cortile alberato e nei porticati di fronte ai reparti, alla presenza di centinaia di persone.

E’ un tripudio di colori: fiori, vestiti sgargianti ed eleganti. I più piccoli sfoggiano un vestito nuovo e tutti hanno tra le mani un ramo di palma con foglie intrecciate con fiori che rende l’atmosfera davvero suggestiva.

E cosa dire dei canti?
Bisogna sentirli per capire quanto tocchino l’animo nel profondo. Poi la festa continua nelle case, dove i bambini, felicissimi, riescono magari ad avere una bibita gasata tutta per sé, occasione davvero rara. Inoltre, chi se lo può permettere, mangia riso e carne. La sera ci si ritrova nei locali ad ascoltare musica, ballare e bere quete e malwa, alcolici locali, mentre i bimbi danzano e ridono.

La Pasqua è un giorno di gioia per gli Acholi.

Il nostro augurio è che lo sia anche per ognuno di voi.

Buona Pasqua

 

Chiara, Daniela, Dominique, Elisabetta, Federica, Laura, Milena, Paola e  Valentina

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close