Olga: la benedizione di essere donna

News

Olga: la benedizione di essere donna

Olga foto 285xSono parecchi anni che Olga Lanyero lavora al Lacor come Clinical Officer. Il che significa che ha un diploma in medicina che le permette di assistere i bambini della pediatria curandone le malattie più semplici.

E ne è orgogliosa. “Ho un’amica che ha abbandonato la scuola e ora non è in grado di prendersi cura di se stessa: se fosse andata avanti a studiare ora potrebbe mantenere i suoi bambini”, confida Olga a Josephine, preziosa responsabile comunicazione del Lacor che ne ha raccolto la testimonianza.

“Quando ero piccola, mia madre preparava alcolici e assistevo a come veniva trattata da uomini alcolizzati; fin da allora avevo deciso di studiare per avere un futuro migliore. Sono convinta che lo studio dia a una donna la forza e le opportunità per badare a se stessa e alla propria famiglia”.

Così è stato: oggi Olga si occupa dell’anziana madre che non può più lavorare ed è riuscita a costruirsi una casa e vivere da sola.

“L’istruzione favorisce l’emancipazione delle donne perché le mette in contatto con altre realtà, culture ed esperienze.

Oggi il problema è che molti uomini trascurano il proprio dovere: è facile incontrare donne povere e sole, senza un’entrata economica o una proprietà, che devono crescere cinque o più bambini. Una delle sfide più grandi per le donne ugandesi è far fronte a questa mancanza di supporto da parte dei loro mariti.

Eppure”, continua Olga, “essere nata donna è una benedizione. E non deve limitare la possibilità di realizzarsi pienamente”.

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close