Mercy: il mio lavoro in foresteria

News

Mercy: il mio lavoro in foresteria

Mercy ridimensionata

La vita di Mercy Oyella Lakareoto è un susseguirsi di eventi dolorosi e non si discosta molto di quella che potreste sentire da altre donne. Giovanissima, Mercy ha dovuto lasciare gli studi per accudire la mamma malata di HIV. “Eravamo in tre”, racconta, “io ero la maggiore. Il mio nome in acholi, infatti, significa prima nata”.

Oggi Mercy è riuscita ad acquistare un piccolo pezzo di terra da coltivare. Ogni mattina si sveglia, dice le sue preghiere, pulisce la casa e poi si reca a lavorare al Lacor, lontano solo mezzo chilometro da casa sua. Dopo aver finito le pulizie nella foresteria, Mercy va al mercato a fare la spesa per preparare il pranzo per gli ospiti che, ogni giorno dell’anno, soggiornano al Lacor da tutto il mondo per motivi di studio o di lavoro.

“Ho avuto quest’impiego nel 2010”, racconta, “ho sentito alla radio che cercavano una donna delle pulizie e mi sono presentata. C’erano almeno cento persone, forse duecento. Dopo il colloquio di selezione sono stata chiamata e ho cominciato a lavorare in pediatria e nel Dipartimento Tecnico. Poi sono stata spostata alla guest house: preparo le camere per gli ospiti, controllo che tutto sia sempre in ordine e pronto, faccio la spesa e cucino. Tengo in ordine anche casa Corti; siamo in tre e il lavoro è molto, ma non mi spaventa. E’ una benedizione! La sera vado a casa alle cinque e preparo un tubero locale: cassava o patate”. Mercy è molto fiera del suo lavoro e lo svolge con cura e precisione. Tutti in foresteria la apprezzano.

Il suo sogno, come quello di ogni ugandese, è che i figli finiscano di studiare e possano aiutarla a costruire la loro casa.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close