La giornata dell’infermiera Winnie

News

La giornata dell’infermiera Winnie

winnie ridimensionata

Acio Winnie lavora presso la maternity del Lacor Hospital.

E’ una professione che amo molto perché amo il contatto con le mamme e i loro piccoli“, confida a Josephine Anying, responsabile comunicazione al Lacor. “Il mio modello è sempre stato Sister Anna Auma, infermiera che oggi è in pensione. Ricordo che mi piaceva molto il suo modo di interagire con madri e bambini. Pensavo che avrei dovuto lavorare duramente e che volevo diventare come lei!”

Oggi Acio Winnie lavora tutto il giorno a tu per tu con neomamme e bimbi appena nati; le sfide maggiori che affronta nella sua professioni riguardano le future mamme che convivono con l’HIV. “Talvolta non collaborano abbastanza durante le doglie“, spiega, “e questo rende tutto più complicato“.

E le maggiori soddisfazioni? “Le ho ogni volta che imparo qualcosa di nuovo, ma soprattutto quando aiuto una donna, il mio intervento ha successo e lei apprezza i miei sforzi”.

Ma come si svolge la giornata di un’infermiera come Winnie al Lacor? “Mi reco al lavoro prima delle 7.30“, racconta a Josephine, “e dopo aver ricevuto un report dalle infermiere che hanno lavorato durante la notte, prendiamo in carico le situazioni che hanno bisogno di essere seguite.

Durante la riunione della mattina“, continua, “ci suddividiamo i compiti: aiutare nelle pulizie del reparto, lavare le donne che hanno avuto un cesareo e i bambini appena nati, ma anche effettuare la richiesta dei medicinali alla farmacia dell’ospedale“.

Winnie è stata assegnata alla reception della Maternità: ogni giorno accoglie quindi le mamme che arrivano, comprese le emergenze. Fornisce tutte le indicazioni e le accompagna da chi deve assisterle a seconda del bisogno.

Non solo: esamina e suddivide le pazienti prima di indicare loro la stanza giusta dove verranno seguite. Talvolta partecipa alle sessioni di educazione sanitaria e collabora nella stesura dei report per il passaggio di consegne del turno successivo.

Orgogliosa del suo lavoro, nella sua uniforme immacolata, chissà, forse anche lei un giorno sarà presa a modello da qualche giovane studentessa che aspira a diventare infermiera della maternità al Lacor.

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close