Insieme all’AICS contro il Covid

News

Insieme all’AICS contro il Covid

Lacor Hospital, Fondazione Corti e Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo affrontano il Covid insieme. Grazie al sostegno dell’Ufficio regionale di Nairobi dell’AICS, il Lacor Hospital ha avuto la possibilità di moltiplicare gli sforzi preparandosi alla pandemia.

Ad oggi il Covid non ha ancora varcato i cancelli del Lacor, ma le strutture e il personale sono pronte a riceverlo in ogni momento.

Grazie ai 40 mila Euro donati dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, ufficio di Nairobi, il Lacor ha acquistato dispositivi di protezione individuale e materiale medico che permetterà di estendere le cure intensive ad un maggior numero di pazienti e, al personale dell’ospedale, di lavorare in maggiore sicurezza.

Nella foto, l’ambasciatore Massimiliano Mazzanti e la viceambasciatrice Lorenza Gambacorta presso la sede di Kampala di JMS, Joint Medical Store, uno dei due fornitori dei dispositivi al momento della spedizione al Lacor. L’altro è NEL, Nairobi Enterprise Limited.

La donazione è parte degli sforzi dell’Ufficio regionale AICS di Nairobi per sostenere i sistemi sanitari locali che si trovano in emergenza, dovendo anche fornire una risposta più efficace e tempestiva contro la diffusione del Covid”, si legge in un comunicato stampa dell’Agenzia.

Il contributo di 40 mila Euro è destinato a sostenere il Lacor Hospital, di recente identificato dal Ministero della Sanità Ugandese come ospedale di riferimento per i casi più gravi di Covid-19, che hanno bisogno di cure specialistiche”.

Secondo il direttore istituzionale del Lacor Hospital, Dr. Martin Ogwang, la donazione di AICS permetterà di trattare al meglio 450 pazienti in ossigenoterapia e 70 pazienti, di cui venti bambini, che hanno bisogno di ventilatori. Le tute chirurgiche protettive acquistate potranno proteggere trenta operatori sanitari per tre mesi. E ancora: l’acquisto, grazie ai fondi AICS, di cinque ventilatori, sarà prezioso per molti altri pazienti.

Un grazie sincero da tutto il personale del Lacor Hospital e dalla Fondazione Corti che da oltre 25 anni lo sostiene.

Ad oggi l’Uganda ha registrato 953 casi di Covid-19 su oltre 210 mila tamponi effettuati e nessuna morte direttamente collegata al virus.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close