Futuri medici crescono

News

Futuri medici crescono

studenti Africanizzare è da sempre l’obiettivo dei fondatori del Lacor Hospital e della Fondazione Corti.

Per questo oggi il Lacor ha 700 dipendenti ugandesi e accoglie altrettanti studenti nelle sue scuole.

Non solo: ogni anno, oltre 200 studenti della Facoltà di Medicina di Gulu si formano nei suoi reparti. E’ il dottor Emintone Odong, ginecologo e direttore medico dell’ospedale, a spiegarci com’è strutturata la collaborazione tra il Lacor e gli studenti universitari del terzo, quarto e quinto anno.

“I ragazzi vengono al Lacor solo negli anni in cui è prevista attività clinica”, afferma.

“All’inizio del semestre di studi una parte degli studenti del terzo anno viene assegnata al Lacor, mentre un’altra frequenterà l’ospedale governativo di Gulu. Al Lacor, gli studenti vengono nuovamente suddivisi in due gruppi per svolgere metà semestre in un reparto e l’altra metà in un altro e poi scambiarsi. In questi modo, alla fine dell’anno, tutti i ragazzi avranno svolto attività in medicina, ostetricia e ginecologia, chirurgia e pediatria.

Durante il quarto anno i futuri medici si cimentano con materie più specialistiche come attività ambulatoriali, radiologia, anestesia, mentre all’ultimo anno di corso giungono al Lacor gli studenti che al terzo anno di medicina erano stati assegnati all’ospedale governativo e viceversa.

L’ospedale accoglie volentieri gli studenti stranieri”, aggiunge il dottor Odong, “che frequenteranno i reparti con le stesse modalità dei loro colleghi ugandesi”.

Un’opportunità di crescita che molti giovani italiani hanno colto. E che offre ricchezza formativa e umana, in cambio di serietà, rispetto e impegno.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close