Acque chiare, acque pure

News

Acque chiare, acque pure

tankUn ospedale ha bisogno d’acqua. Moltissima. Al Lacor se ne usano 240 mila litri al giorno: per le sale operatorie, per le esigenze igienico-sanitarie dei pazienti, per le lavanderie e molto altro ancora.

Ecco allora che, quando arrivi al grande cancello d’ingresso, ad accoglierti ci sono due enormi serbatoi su cui campeggia la scritta St. Mary’s Hospital Lacor. Visibili a chilometri di distanza, sembrano vegliare sull’ospedale e i suoi abitanti.

Contengono 150 mila litri d’acqua che grandi e potenti pompe succhiano instancabilmente da cinque pozzi. L’ospedale usa l’acqua e poi la convoglia verso un sistema di depurazione che la rende limpide. “Si potrebbero quasi bere”, ci spiega Santo Uma, ingegnere del dipartimento tecnico, che mostra orgoglioso le cosiddette lagune, grandi piscine scavate nella terra rossa africana.

Il progetto di depurazione delle acque reflue, realizzato in partnership con la cooperazione austriaca, è un fiore all’occhiello del Lacor. Un sistema all’avanguardia, all’insegna del rispetto per l’ambiente e di quel connubio tra acqua e natura che oggi è all’ordine del giorno della Giornata Mondiale sull’Acqua.

Le acque di un ospedale potrebbero contenere anche  sostanze chimiche: ecco perché sono ancor più importanti e delicate da depurare. Il sistema consiste in una serie di vasche: tutte le acque reflue dell’ospedale convergono nella prima vasca, dove avviene il processo di trattamento primario, per passare poi nelle successive.

Nell’ultima, alghe, piante e microrganismi completano il processo e l’acqua esce purificata nel rispetto delle norme internazionali.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

TI TERREMO AGGIORNATO SULLE NOSTRE ATTIVITA'

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'uso dei cookie. approfondisci

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close